La notte dei poeti

66073ba1b9d6812a58ac6c0697cb0423Lo senti il rumore del silenzio, notte?
L’ingrato suono di affannati respiri,
l’amara voce dell’animo di chi
dormendo, di te non si cura.

Gusta questo silenzio
zeppo di urla, grida e voci
dai più proibiti sogni che tu,
notte, svegli come belve.

Pietosa notte che silenziosamente
ascolti silenzi e suoni lievi,
beati della tua beltà
adorna di carmi, stelle e canzoni.

Perchè urli silenziosa notte?

Lasci udir la tua voce solo ai poeti
che piangendo legan
la loro anima con la tua,

ed io al par dei sognatori illustri
annodo la mia anima
al tuo manto stellato.

 

È la prima volta che scrivo una poesia spero che vi piaccia. 

I commenti sono chiusi.