La vendetta dei Sith

Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana…

la-vendetta-dei-sithLa vendetta dei Sith” è il terzo episodio (sesto in ordine cronologico) della saga Star Wars firmata George Lucas. Il film è ambientato tre anni dopo gli eventi de “L’attacco dei cloni” quando il Cancelliere Palpatine è ormai in rotta di collisione con i cavalieri Jedi nonostante Obi-Wan Kenobi e Anakin Skywalker abbiano rischiato la vita per salvarlo. Anakin, che attende un figlio da Padmè, sente sempre più forte l’influsso negativo di Palpatine il quale riesce a far leva sui suoi risentimenti e sulla promessa di salvare la sua compagna nel momento di un parto che si prospetta a rischio di morte per la puerpera. Anakin cederà e si trasformerà nel temibile Darth Vader (Fener alle nostre latitudini) destinato a sopravvivere, per quanto menomato, allo scontro con Obi-Wan Kenobi. Un film dai toni forti, quasi apocalittici. Il male sovrasta il bene. In questo mondo sull’orlo del collasso, si scontrano due forze: Anakin e il Cancelliere Palpatine contro Obi-Wan Kenobi e Yoda, incarnazione dei due lati della Forza. La complessità del personaggio di Anakin è notevole. Egli si trova costretto a cambiare, ma nel profondo del cuore soffre. Una soffernza tangibile reale, forte. Tutto sembra, però, perso. La forza tende rovinosamente verso il lato oscuro contro quanto la profezia predicava. Ogni consuetudine, quindi, si trova rovesciata: nessun lieto fine, il male impervia e dilaga la sua potenza. In questo universo carico della dinamicità tipica di Star Wars trovano spazio anche temi come: la democrazia, la morte, il dolore, la paura, la scelta. Tutto ciò a rendere ancor più strabiliante una pellicola che già di per sè è un piccolo grande capolavoro.

Voto e commento: ★★★★★

Una pellicola agghiacciante, che inchioda lo spettatore, a tratti forse anche un po’ complessa, ma di una bellezza e di una forza titanica. Un film che si fa apprezzare anche da solo e che all’interno della saga svolge un ruolo preponderante, come collante che lega prequel e sequel in modo perfetto. Uno scontro epico, una potenza senza euguali. Un film che rapisce sia un cultore della saga, che un neofita, nonostante sia uno dei capitoli più targici. Questa forza e profondità elevano il film, rendendolo davvero una delle più belle pellicole della serie. Una perla tutta assaporare.

Se poteste scegliere sareste su Sith o un Jedi? Fatemi sapere con un commento qui sotto.

Che la forza sia con voi, sempre!

I commenti sono chiusi.